SEGRETERIA PROVINCIALE LECCE
Via Miglietta, 5 - 73100 LECCE
E-MAIL: fimplecce@gmail.com - Tel: 0832-1830814/5 Fax:0832-1831465
C.F: 93018020755
Home
Documenti utili
Statuto
Calcolo Sostituti
Verbali/Documenti
Iscriviti alla nostra Newsletter 
Lascia un Suggerimento






 • Notizie in Evidenza
Enpam, polizza long term care per tutti i medici. Oliveti: raggiunto obiettivo storico



Tutti i medici e gli odontoiatri attivi sono coperti da una polizza per la long term care che in caso di perdita dell'autosufficienza dà diritto a 1.035 euro mensili non tassabili, da aggiungere alle tutele già previste dall'Enpam e a ogni altro eventuale reddito. A renderlo noto una nota di Enpam che precisa come la novità sia in vigore dallo scorso 1 agosto e come l'assegno si cumula con altre coperture assicurative che i medici potrebbero aver sottoscritto autonomamente. «Con la polizza per la Ltc abbiamo raggiunto uno degli obiettivi storici della Fondazione Enpam. Prima con l'assistenza tradizionale e poi, dal 2009, con l'ausilio del 5 per mille abbiamo esplorato ogni via possibile per arrivare a una tutela piena in caso di non autosufficienza» commenta il presidente di Enpam, Alberto Oliveti.

«Quando qualche anno fa abbiamo lanciato il progetto Quadrifoglio per dare un welfare a tutto tondo agli iscritti, avevamo individuato proprio nella Ltc la prima componente assistenziale da attuare. Oggi è un grande traguardo tagliato, che aumenta il valore dell'essere parte del nostro Ente di categoria». L'adesione alla polizza, aggiunge la nota Enpam «è automatica e non richiede alcun esborso per medici e odontoiatri. Infatti i costi dell'intera operazione (5,4 milioni di euro l'anno, cioè 2,2 per la tranche agosto- dicembre 2016) sono coperti dai fondi per l'assistenza della Quota A. Soldi che, se non utilizzati, sarebbero andati ad accrescere il patrimonio dell'Enpam ma - per via dei vincoli di bilancio dello Stato - non avrebbero potuto più essere usati per prestazioni a vantaggio degli iscritti. La rendita per la Long term care si aggiunge a quella già prevista della pensione d'invalidità riservata a medici e odontoiatri colpiti da un'infermità assoluta e permanente. In quest'eventualità la tutela consiste in un'entrata di almeno 15mila euro annui, che l'Enpam assicura anche senza un'anzianità contributiva minima. La tutela Ltc scatterà per tutti i futuri iscritti ed è già valida per tutti gli attivi attuali (compresi i pensionati che lavorano) che alla data del 1° agosto 2016 non avevano ancora compiuto i 70 anni di età. Il limite anagrafico vale solo come requisito di ingresso (ma non di permanenza): chi è entrato sotto la copertura continuerà ad essere protetto in futuro anche se, per esempio, il prossimo luglio compirà 71 anni, se nel 2018 ne compirà 72 e così via. Inoltre chi ha cessato di lavorare dopo il 1° agosto 2016 continuerà ad essere tutelato negli anni a venire, anche se pensionato o percettore di un assegno di invalidità. Per chi ha soffiato le 70 candeline prima del 31 luglio di quest'anno, e che quindi non rientra sotto questa nuova polizza Ltc, ci sono comunque altre tutele, conclude la nota.



13/9/2016
Torna alla Home Page
FORMAZIONE
CONGRESSI
QUESTIONARI


Governo Italiano


Italia.gov.it


Europa.it


Salute-UE


AIFA


ISPESL

Istituto Superiore di Sanità


ASSR


FIMP Sezione provinciale di Lecce

Via Miglietta, 5 - 73100 LECCE
E-MAIL: fimplecce@gmail.com - Tel: 0832-1830814/5 Fax:0832-1831465 - C.F: 93018020755